la Quadreria, di tutto di più

Questa mostra collettiva offre ai visitatori un ampio panorama dell’attività effervescente degli artisti sardi. Per questo abbiamo scelto di lasciare agli artisti la scelta del tema e della tecnica.

E’ nel “Sinuoso Senso” che si consuma l’incontro magnetico fra mistero e bellezza, esso si fa espressione di un concetto plurisfaccettato, esteriorizzato dalle pitture di Andrea Lai, dalla fotografia di Valeria Bulla e dalla scultura di Francesco Obinu.

Il 17 ottobre 2015, alle ore 19.30 presso il “Salotto dell’Arte” in Piazza G. M. Dettori, 3 Cagliari, si è inaugurata “Io ti vedo così“, una mostra antologica che ha presentato una selezione di artisti che hanno fatto del ritratto il proprio campo di indagine per rappresentare l’altro o se stessi.

Da Venerdì 23 ottobre sino al 31 ottobre, venite a incontrare gli artisti della mostra “Io ti vedo così” per parlare con loro e vedere in diretta come lavorano. Potrete osservarli in azione mentre sviluppano uno dei loro progetti in corso o chiedere che vi facciano un ritratto a carboncino o alla prima. Vi aspettiamo.

Quest’anno abbiamo è lavorato sulle radici autentiche della cultura sarda. Oltre a rappresentare un nutrito gruppo di ultranovantenni di Senorbì, sono stati rappresentati anche gli anziani degli allievi dei corsi di Guasila, Capoterra e Cagliari.

Ne è nata la mostra che presentiamo da lunedì 12 ottobre 2015 nella galleria il Salotto dell’Arte, in piazza Dettori n.3. con la direzione artistica e l’allestimento di Alessandro Pedroni e Lucia Vallifuoco e l’immagine grafica coordinata di Lucia Vallifuoco.

Ricordiamo le tappe precedenti che si sono svolte a Senorbì e a Guasila, con ottimo riscontro di pubblco.

Si sa, gli anziani, sono i depositari della memoria e quindi della cultura di un popolo. Nel ritratto ciò che succede è la nascita di un rapporto tra l’artista e la persona raffigurata e gli allievi hanno letteralmente adottato il loro anziano, che è quindi diventato, se già non lo era, un parente stretto, qualcuno di cui indaghi i tratti e a cui ti rivolgi con affetto.La mostra resterà aperta fin a Giovedì 15 settembre

Alcune foto della mostra